ItalianEnglishFrenchGerman
Si usa il mental coaching per facilitare alcuni aspetti che potrebbero essere problematici nel

Il mental coaching è colui che facilità le situazioni sportive nello stesso modo in cui il tuo personal trainer facilita le tue sessioni di allenamento. Come elemento fondamentale in questa arte è la comunicazione. Comunicare vuol dire essere se stessi essere degni della proria persona e sicuri di se, come nello sport. La comunicazione ha diverse vie d’esposizione, via militaresca, via logica e emotiva.

il cervello umano e gli elementi esterni

Comunicazione

La comunicazione può essere verbale preverbale e corporea. La comunicazione verbale e quella comunicazione con cui noi ci relazioniamo in base alle nostre conoscenze luogo in cui parliamo ad esempio linguaggio colloquiale o amichevole ,come sopra detto la comunicazione dove gli stati d’animo ,il prorio modo di essere, il tibro, la velocità con cui si espone influiscono sul dicorso , viene chiamata paraverbale. La comunicazione corporea come la gestualità, sguardo, atteggiamento spaziale, sicurezza in se stessi , gli odori influiscono sul modo d’esser recepiti.

Immagine di una persona per lo sport online di un personal trainer

Mental Coaching

Si usa il mental coaching per facilitare alcuni aspetti che potrebbero essere problematici nell’atleta quali : traumi sportivi, recupero funzionale, periodi di stanca, incentivare l’autorisoluzione di alcune problematiche insormontabili. Porre l’atleta davanti ad uno scopo e stilare gli obbiettivi da raggiungere che possono essere obbiettivi a breve termine, obbiettivi a medio termine e obbiettivi a lunga distanza, è parte del ruolo di un mental coaching. Ciò permette di poter lavorare sotto tutti gli aspetti della preparazione considerando anche lo stato emozionale o casuale.

immagine di un  cervello  come magazzino nelle pratiche sportive personal trainer online

L’infortunio e il recupero con il mental coach.

L’infortunio è un’evento traumatico, oltre che per il fisico stesso anche per la psiche dell’atleta. Essere infortunati per un’atleta vuol dire essere fuori dai giochi per un lasso di tempo variabile. Ciò mette un muro di fronte alla fase di recupero. Chi per lavoro fa l’atleta il mancato recupero o il recupero parziale in tempi non brevi significa stare per chi gioca in squadra in panchina per mesi chi fa sport singoli fuori dal torneo ad ammirare gli altri dagli spalti.Nel gioco di squadra l’elemento positivo è la vicinanza dei compagni che spesso sostengono l’infortunato ad un rientro e una lieta guarigione di conseguenza una maggiore forza d’animo. .Chi invece fa sport singolo deve contare sulle prorie forze per poter superare il recupero. A volte per fattori esterni o per pressioni di altri quella motivazione in entrambi i casi viene a mancare, è qui che il ruolo del mental coaching deve entrare in azione, giocando un ruolo fondamentale nella consapevolezza da trasmettere all’atleta per affrontare ogni incidente di percorso come un’altro obbiettivo da raggiungere ponendosi un’auto esame a breve a lungo termine e preparare una base solida su cui poter contare. Che tu sia solo o in squadra. insomma il mental coach è quella persona che rende consapevole l’atleta ,lo rafforza sul piano emotivo.

Immagine di un cervello per lo sport online di un personal trainer

Meditazione.

La meditazione è uno strumento che il mental coaching usa per far ritrovare l’equilibrio interiore, e rafforzare i propri punti deboli. Le sedute di meditazione attivano nervi e recettori direttamente dal cervello, tramite il sistema nervoso vegetativo parasimpatico, il quale favorisce il ripristino energetico dei muscoli lisci come cuore rallentando i battiti, bronchi regolando la respirazione e di conseguenza ossigenando con maggiore efficacia il muscolo striato oltre che cervello, intestino stimolando i processi digestivi e ottimizzando l’assorbimento degli elementi. La meditazione riesce ad aumentanre la pressione sangunia all’interno del muscolo preso in esame con una particolare tecnica portandolo al completo rilassamento. Fare sedute singole o di gruppo dopo un’estenuante allenamento rigenera in minor tempo lo stress “fisico provocato dall’allenamento ” aiutando il recupero muscolare. Stare a meditare anche solo per 10-15 minuti post allenamento sarebbe un toccasano che chiunque dovrebbe incorporare nella propria routine e personalmente come Personal Trainer consiglio.

Meditazione e mental coaching

Come sportivo ho praticato sedute di mental coaching di breve durata, devo dire con ottimi risultati che non mi aspettavo. Lo stress in sovraccarico della giornata sembrava sparito, un miglior senso di consapevolezza del mio corpo e un miglior rilassamento muscolare, oltre che maggiore concentrazione. Praticare meditazione con il supporto del mental coaching qualificato porterebbe a enormi benefici anche sulle prestazioni. Consiglio vivamente di provare affidandosi ad un’ esperto del settore questa nuova tecnica post sportiva che ora è novità, ma che da anni i monaci praticano irrobustendo il prorpio io e portandovi a risultati inimmaginabili.

immagine di uomo in meditazione per lo sport online di un personal trainer

By Daniele Lacchini Personal trainer e Preparatore atletico

Non fermatevi qui

Altro da esplorare

man in black t shirt and black pants playing skateboard

Corda per saltare

Corda Come personal trainer e come atleta utilizzo la corda da salto per migliorare la coordinazione e la resistenza . Di facile utilizzo anche a

personal trainer

Tenersi giovane e flessibile con i trigger point massage

Tenersi giovane e flessibile con i trigger ponit massage permetterà ai vostri muscoli e connettivo di ritornare alla sua elasticità e lunghezza ottimale,migliorando la vostra vita,e le vostre attività sportive .

personal trainer

Ciclo e allenamento

Ha inizio con le mestruazioni chiamate anche flusso della durata tra i 4-5 giorni dove a seguito di processi ormonali il corpo regolarizza alcune fasi tra queste lʼovulazione, preparazioni dellʼendometrio alla ricezione e in caso di mancato concepimento al degradamento del corpo luteo o prossimo ciclo mestruale. Per alcune donne lʼincompatibilità nella fase di flusso mestruale con gli allenamenti, ma non sconsigliato in quanto se…

personal trainer

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sugli ultimi articoli

contattami

Compila il modulo qui sotto o scrivimi  su whatsapp

Freelance in Lugano e dintorni

Daniele Lacchini Preparatore Atletico,Personal Trainer Lugano